Luogo a Lungomare, via Rafenstein 12, Bolzano

Ora mar - ven: dalle 14 alle 18, o su appuntamento

Curatela

Angelika Burtscher, Daniele Lupo

Artist*

Karl Unterfrauner, Ludwig Thalheimer + Susanne Waiz

Contributi fotografici

Claudia Corrent

FLUX FRAGMENTS, RACCOLTA I

con Claudia Corrent, Karl Unterfrauner, Ludwig Thalheimer + Susanne Waiz

 

Nel contesto di FLUX FRAGMENTS, RACCOLTA I, Lungomare presenta “Oltrefiume”, la prima incursione fotografica di Claudia Corrent, creata per FLUX. La serie fotografica consiste in sovrapposizioni di frammenti di immagini, vedute storiche di città, istantanee del passato e del presente intrecciando che intrecciano memoria e futuro per abbozzare nuovi mondi immaginari per lo spazio fluviale. Strati visibili e invisibili raccontano di paure e sogni, di creature non umane che reclamano i loro spazi, e di persone che con le loro azioni li modificano continuamente. La serie di immagini di Claudia Corrent descrive come la memoria vissuta e la produzione di desideri del presente siano strettamente intrecciati quando si vuole dare forma e progettare gli spazi di una città.

 

RACCOLTA I presenta inoltre l’opera sonora e fotografica Homeless in Bolzano di Ludwig Thalheimer e Susanne Waiz. Le foto di Ludwig Thalheimer mostrano ciò che normalmente non vediamo, anche se accade proprio sulla soglia di casa nostra: Persone che sono costrette a vivere in condizioni disumane, che nella fuga hanno perso anche il loro posto nella società. Le persone senza fissa dimora sono in tutto il mondo. In Europa e in una città come Vienna, nota per le sue case popolari comunali, il numero di persone senza fissa dimora sono è in vertiginosa crescita. Susanne Waiz intreccia le voci di persone che si occupano professionalmente di senzatetto in un dialogo immaginario.

 

L’opera fotografica “Neophytes” di Karl Unterfrauner mostra tre piante lungo il fiume Talvera che consapevolmente o accidentalmente si sono insediate lungo il fiume con l’aiuto o a causa dell’azione dell’uomo. Insieme al ricercatore e biologo Georg Niedrist (Istituto per l’ambiente alpino, Eurac Research), nel 2010 l’artista ha ricercato queste e molte altre piante immigrate: 2.758 sono le specie non alpine rilevate, di cui circa il 15% si è insediato solo recentemente. Il lavoro fotografico mostra le varie specie di piante nel loro ambiente naturale nella valle dell’Isarco lungo l’autostrada del Brennero e il fiume Talvera.

Team progetto

Elisa Cappellari, Chiara Cesaretti, Linsey Dolleman, Ada Keller, Flora Mammana