Ingrid Hora

Ingrid Hora, nata a Bolzano nel 1976, è un’artista visiva che vive e lavora a Berlino. Attraverso una produzione artistica multidisciplinare – che spazia da interventi performativi a installazioni, da disegni a video e fotografie – mette in scena degli esperimenti volti a mettere in discussione le condizioni socio-politiche, sfidare la collettività e le modalità attraverso cui si svolgono i processi democratici

Spesso sviluppa interventi artistici che definiscono nuove reti temporanee e creano momenti di confronto collettivo, basandosi su una ricerca legata a precisi contesti, tradizioni locali radicate o a particolari mutamenti storici. Oggetti, disegni, elementi scultorei diventano così oggetti di scena per performance collettive – spesso proposte nello spazio pubblico – orchestrate dall’artista a partire da una serie di istruzioni di base.

Al centro di numerosi suoi progetti è posta la questione della componente umana di un collettivo, della sua capacità di muoversi al di fuori della sfera individuale, e delle modalità attraverso cui agisce al di fuori del proprio contesto o quando crolla un sistema di norme. Lo stesso processo artistico può essere inteso come un atto di creazione collettiva, in cui gli artisti cercano un dialogo con altre discipline come la danza, la letteratura o la musica.