A cura di

Lungomare

Partecipanti
Collaboratori
Se lo spazio pubblico si ferma temporaneamente

Come preludio della residenza 2020, Angelika Burtscher e Daniele Lupo di Lungomare e Margherita Manfra e Nasrin Mohiti Asli di orizzontale hanno discusso lo scorso 29 aprile 2020 sulle condizioni attuali dello spazio pubblico durante l’epidemia che stiamo vivendo.

È possibile guardare e ascoltare la conversazione come traccia audio o video.


Atti pubblici

En plein air.

La residenza di Lungomare 2020 con orizzontale si è aperta con tre atti pubblici, basati su esercizi pratici volti ad esplorare e riabitare gli spazi collettivi della città di Bolzano.

Lo shock della pandemia ci ha temporaneamente addomesticato e fatto vivere in uno stato di pseudo-cattività, mettendo in pausa la nostra libertà di utilizzare gli spazi pubblici, di usarli e percepirli come luogo d’incontro sociale.

Da qualche settimana abbiamo ricominciato a frequentare lo spazio esterno con una nuova cultura delle disposizioni, con regole e meccanismi di inclusione ed esclusione. Misure nate per tracciare dei confini spaziali, fisici e  comportamentali. Nastri che segnano divieti di attraversamento o l’uso di certi spazi pubblici mentre pattern pavimentali creano un sistema ordinato e stanziale, in cui come individui dovremmo muoverci e isolarci.

È arrivato il momento di attivare i nostri pensieri e le nostre azioni, abbiamo la necessità di varcare la soglia e uscire dalla nostra zona di comfort. Vogliamo riabitare i luoghi collettivi ed esercitare il diritto allo spazio esterno.

Atto pubblico #1

                           

Spazi circoscritti.
Tutela o esclusione?

20.06.20 / 11.00 – 13.00 / Via Cagliari 

Come primo approccio per uscire dal nostro stato di cattività, abbiamo cercato di materializzare un ambiente circoscritto. Con l’utilizzo di nastri segnaletici è stato creato uno spazio di confronto sul tema del confine.

Con la partecipazione di
Spazio autogestito 77 e Fridays for Future South Tyrol

Atto pubblico #2

                           

Spazi liberi.
Possibilità o negazione?

20.06.20 / 16.00 – 18.00 / Piazzale Alexander Langer (Lungo Talvera)

La seconda esperienza esplorativa della città di Bolzano ha portato a riflettere sul tema della relazione. Giocando con il limite della distanza con strumenti di misura che tracciano grafiche a terra. Come possiamo interagire con lo spazio e con gli altri? In quali luoghi della città si può essere bambini?

con la partecipazione di
Officine Vispa

Atto pubblico #3

                           

Spazio domestico e selvatico.
Esiste un equilibrio?

20.06.20 / 21.00 – 22.30 / Piazza Università

L’ultimo atto ha posto una serie di domande alla città di Bolzano e ai suoi abitanti producendo immagini presenti o desiderate sulla città di Bolzano. Questi frammenti della ricerca sono la raccolta delle impressioni che le persone incontrate hanno condiviso con orizzontale. Sono domande aperte rivolte alla città. Quale immagine esiste della città di Bolzano? Come possiamo immaginarla?

Co-Carts

carelli

A giugno 2020, orizzontale ha esplorato la città di Bolzano, ha fatto ricerche sul luogo e ha incontrato vari esperti come architetti o abitanti, e presto è nata la volontà di rivitalizzare lo spazio pubblico e di progettare strumenti di azione collettiva.

I Co-Carts sono macchine per la collettività. Possono essere attaccati a una bicicletta, la loro forma e funzione trasforma lo spazio urbano. I Co-Carts sono dispositivi pop-up costruiti per entrare in sinergia tra di loro e con il contesto e per rafforzare il rapporto tra gli/le abitanti e la città.

I Co-Carts hanno un megafono incorporato che può amplificare voci di protesta, un tavolo temporaneo su cui si possono svolgere mostre e momenti di discussione, possono proiettare e sono provvisti di corpi luminosi. I Co-Carts in se o le loro capacità di trasformazione possono creano spazi espositivi temporani e un’officina mobile.

I Co-Carts potranno essere presi in prestito e utilizzati da tutti gli/le abitanti della città, ma condividendo i valori di base che Lungomare, orizzontale e tutti i partner del progetto hanno definito insieme:

I Co-Carts sono eccentrici, aperti, antirazzisti. Non creano profitto personale. Sono sinonimo d’inclusione, decostruiscono categorie e non solo creano lo spazio, ma lo celebrano. I Co-Carts promuovono la libertà di opinione, sono multilingue, transculturali, provocano dialogo e confronto e stimolano la reazione. I Co-Carts sono lenti ma agili, sono silenziosi e rumorosi allo stesso tempo, sono strumenti multifunzionali in antitesi alla specificità e all’individualismo dell’automobile.

 

Per maggiorni informazioni sul progetto > www.lungomare.org/co-carts

 

I Co-Carts li stiamo costruendo insieme al collettivo orizzontale in un workshop negli spazi di Lungomare dal 17 al 22 ottobre 2020.

Co-Carts Festival
Co-Carts Festival rinviato a primavera 2021

A causa del regolamento Covid-19, gli eventi negli spazi pubblici di Bolzano non sono attualmente possibili. Il festival e quindi la presentazione del progetto dei Co-Carts – macchine per la collettività è rimandata per la primavera 2021. Abbiamo comunque progettato e costruito insieme i Co-Carts durante queste settimane e vorremmo presentarli finiti e completi agli abitanti della città nonostante la situazione attuale.

Faremo un test ride a Bolzano sia venerdì 23 ottobre dalle 17.00 alle 19.00 che sabato 24 ottobre dalle 15.00 alle 17.00. In questa occasione vorremmo invitare gli abitanti della città e i passanti a scattare foto e video dlle macchine di passaggio per poi postarli su Facebook e Instagram con l’hashtag #cocarts.

Programma > Rinviato

(per cause di restrizioni Covid o maltempo le attività e gli orari potrebbero subire delle variazioni, consultare il sito di Lungomare per aggiornamenti)

Venerdì 23.10.2020
ore 18 – 21
Piazzale Langer

ore 18
Yomer (artista, cantautore e performer) presenta il manifesto dei Co-Carts attraverso uno spettacolo

ore 18.30
presentazione del progetto di residenza e dei Co-Carts e discussione con Nina Bassoli (Architetta, curatrice e ricercatrice alla Libera Università di Bolzano)

 

Sabato 24.10.2020
ore 11 – 13
Ponte Talvera

ore 11
Yomer (artista, cantautore e performer) presenta il manifesto dei Co-Carts attraverso uno spettacolo

ore 11.30
Poetry Slam in collaborazione con Fridays for Future South Tyrol

ore 15 – 18
Piazzetta Casagrande

ore 15
Yomer (artista, cantautore e performer) presenta il manifesto dei Co-Carts attraverso uno spettacolo

ore 15 – 17
Ideensalon sullo spazio pubblico di Bolzano, in collaborazione con blufink e Studio Comune (è necessaria la prenotazione > office@lungomare.org)

ore 15 – 17
laboratorio di giocoleria (per bambini) con SLAM Circus in collaborazione con
Spazio Autogestito 77

ore 16-17
Workshop di Seed Bombs in collaborazione con Fridays for Future South Tyrol

Domenica 25.10.2020

ore 10.00
Co-Carts Parata da Piazza Mazzini in Piazza San Vigilio

ore 11 – 14
Piazzetta San Vigilio

ore 11
Yomer (artista, cantautore e performer) presenta il manifesto dei Co-Carts attraverso uno spettacolo

ore 11.30
Salto Talk in collaborazione con salto.bz: con Nasrin Mohiti Asli (collettivo orizzontale), Angelika Burtscher (Lungomare), Xenia Trojer (Officine Vispa), Zeno Oberkofler (Fridays for Future South Tyrol), Matteo De Cecchi (Spazio Autogestito 77), Fouzia Kinyanui (Mediatrice)

ore 11.30
laboratorio di sartoria (bandiera patch-work) per bambini (durante il salto-Talk)
con Officine Vispa

ore 11.30
CiclOfficina in collaborazione con spazio 77